European Cyber Security Month 2020

“PRIMA DI CLICCARE, PENSACI”, OTTOBRE ALL’INSEGNA DELLA CYBER SECURITY

Prima di cliccare, pensaci” è il claim scelto dall’Agenzia europea per la sicurezza delle reti e dell’informazione in occasione dell’European Cyber Security Month 2020. Si rinnova così, anche per il mese di ottobre 2020, l’invito ad adottare comportamenti responsabili per contrastare le sempre più frequenti minacce informatiche.

Il problema è serio, molto più diffuso di quanto si pensi e in crescita a livello mondiale, come registrano i rapporti stilati da Clusit, l’Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica. Un quarto degli attacchi compiuti globalmente, secondo il report 2019, ha colpito prevalentemente “bersagli multipli”, seguiti da  servizi online e sanità. Ad adoperarsi per indebolire e distruggere sistemi digitali anche evoluti, non sono più semplici hackers o giovani leve del cybercrime: si tratta, piuttosto, di veri e propri  gruppi criminali organizzati che sfruttano competenze e tecnologie all’avanguardia per infiltrarsi in server, reti, infrastrutture, piattaforme social, client, dispositivi mobili, messaggistica istantanea.

Da qui, dunque, la necessità per gli utenti di acquisire buone pratiche digitali da mettere in atto quotidianamente e per le aziende di tutelare la sicurezza di dati e procedure utili a guadagnare la fiducia di clienti e dipendenti. È dimostrato, infatti, che le pratiche commerciali basate sulla tutela della privacy (per citare solo uno degli ambiti correlati alla cyber security) diano risultati migliori, aspetto fondamentale per le attività che tentano di riprendersi dopo il momento complicato che tuttora stanno attraversando.

Lo sa bene Google, di cui la nostra agenzia digitale GooNext è partner, alle prese con una cospicua implementazione di sistemi protettivi sui suoi prodotti e servizi più utilizzati, a partire dall’account personale. La  navigazione sicura Google protegge oltre 4 miliardi di dispositivi da un pericolo concreto: Gmail blocca più di 100 milioni di tentativi di phishing ogni giorno e Google Play Protect scansiona oltre 50 miliardi di applicazioni ogni giorno alla ricerca di malware e altri problemi (Fonte Blog Google Italia).

Anche l’Assistente Google si sta evolvendo con l’introduzione della Modalità Ospite per un controllo più facile e con l’aggiunta di numerose ulteriori risposte alle domande comuni su privacy e sicurezza. Sono oltre 3 milioni al mese, infatti, a livello globale, le domande rivolte a Google da parte della clientela evidentemente più attenta e consapevole dei rischi.

Difendersi è possibile così come è possibile continuare a gestire tranquillamente le proprie attività online affidandosi a professionisti in grado di offrire consulenza, supporto e strumenti adeguati. GooNext è tra questi.